#eventiroma Richard Romagnoli il 20 Novembre a Roma

Secondo Richard, la Felicità è una scelta. Una scelta che noi tutti possiamo fare, per migliorare la nostra vita, e quella di chi ci circonda, in famiglia e sul lavoro. E la risata incondizionata è lo strumento a cui possiamo attingere per affrontare ogni giorno con questa consapevolezza, e per scatenare in noi quell’energia rigenerante e costruttiva che ci fa andare sempre avanti nonostante le difficoltà, evitando che queste ci condizionino e limitino la qualità della nostra vita.

http://richardromagnoli.hiperformance.it/

The 20 best tools for #onlinecollaboration

A team of designers does not always work in the same office; you work in distributed groups, some of you may be working from home, and clients can be based all over the world. This is where collaboration tools come in – they make it easier and faster for designers to get feedback and approve artwork in a professional manner, and they come in all sort of forms, from free Android apps to Chrome extensions.Some are created specifically for designers, some serve as a concept crafting whiteboard often with tools to make simple annotations, and some are all-in-one web apps that include an element of project management.Here we gather together some of the best available online tools to allow designers to take part in collaborational work in real time. There are collaboration tools, from concept drafting and brainstorming to working on mock-ups and live project, and we’ve also included some more full-on project management tools for when you need to take your collaborative project to the next level.

Sorgente: The 20 best tools for online collaboration | Creative Bloq

La gentilezza come valore su cui fondare una etica universale

“Sia che uno creda in una religione o sia ateo, sia che uno creda nella reincarnazione oppure no, non c’è nessuno che non apprezzi la gentilezza e la compassione”

Dalai Lama

 

“Whether one believes in a religion or not,
and whether one believes in rebirth or not,
there isn’t anyone who doesn’t appreciate
kindness and compassion.”
~ Dalai Lama

 

#chiesa #calderara #pace #marcocostanzophoto

A post shared by Marco "Digireale" (@digireale) on

 

Capisco coloro che si fanno uccidere per una religione. Non capisco coloro che uccidono per essa. Credo che le religioni che insegnano ad odiare appartenenti alle altre religioni violino il principio naturale della gentilezza che è il primo a dover essere rispettato subito dopo quello della sopravvivenza. Per migliorare il mondo un passo la volta basta vivere sforzandosi di eliminare dal mondo le cause che fanno sentire gli individui in pericolo. La Eu-tecnologia può servire in questo. Non sai cosa sia? Approfondisci se vuoi lasciando un commento.

Marco

Una verità assoluta che dimentichiamo spesso

“Quello che sono oggi è indice di quello che ho imparato, non
di quello che è il mio potenziale”
(Virginia Satir )

 

Conosci Virginia Satir?

Virginia Satir (Neillsville, Wisconsin26 giugno 1916 – 10 settembre 1988) è stata una psicologa statunitense, famosa psicoterapeuta, è conosciuta per i suoi studi e per la pratica clinica, che ebbero come riferimento la metodologia della terapia familiare.slide-marco-3

“Faccio il social media manager…”-“Social che?”

La nostra stupenda Italia è sempre più martoriata da amministratori incompetenti che, a tutti i livelli, mangiano brioche mentre il popolo ha fame.

Consiglio a tutti gli imprenditori che leggono questo blog di approfondire la figura del Social Media Manager per diventare loro in prima persona il riferimento della reputazione online della loro azienda e comunque cominciare a pensare di integrare questa figura in pianta stabile all’interno della propria organizzazione.

Un social media manager può cambiare il destino di prodotti e servizi  che devono necessariamente riposizionarsi oggi nel mercato digireale.

Puoi cominciare leggendo questo articolo dal titolo provocatorio che ha allietato il mio  sabato mattina.

Il social media manager: cosa fa (e serve ancora?)

http://socialmedia.vanityfair.it/2013/10/01/il-social-media-manager-cosa-fa-e-serve-ancora/

Daniele Chieffi, in Italia di social media manager c’è ancora bisogno?

Senz’altro. Siamo ben lontani dall’avere tutti, in azienda, le competenze necessarie per fare un mestiere delicato e sempre più importante, che riassume competenze diverse. Oggi quasi tutti si sono accorti che il web è una nuova dimensione della comunicazione e che se un azienda non parla online, altri parleranno per lei e di lei; ma siamo ancora agli inizi.

 

Non dimenticare di seguire

Barbara Sgarzi

Giornalista, in rete da sempre, ho iniziato con Yahoo!, ho scritto per molte testate su carta e online e sono stata responsabile di vari progetti editoriali sul web. Oggi continuo a scrivere e mi occupo di formazione e consulenza su quella cosa multiforme definita “il digitale”. Nel frattempo, ho fatto una figlia, ho pubblicato qualche libro e ho cucinato molto, per passione. Genovese emigrata prima in UK e poi a Milano, a tratti lagnosa per l’assenza del mare e del basilico buono. E dopo dieci anni, ogni mattina mi chiedo ancora perché ho lasciato Londra. Nata nel 1972, quindi per chi dice che internet è un nuovo medium, sono abbastanza nuova anche io.

 

miglioramento kaizen